I Fiori della Diade

La gravidanza è uno dei momenti più intensi nella vita della donna, essendoci passata ben 3 volte e avendo visto e sentito cosa mi mancava e cosa mi avrebbe sostenuta ho deciso di mettere anima e corpo nello studio di questo ciclo della vita…

Prima di qualsiasi altra tecnica credo fortemente che la cosa fondamentale sia trasmettere empatia, comprensione e vicinanza in un momento in cui molto spesso le relazioni assumono maggiore pressione e la futura mamma si sente sola e incompresa nonostante tutti gli occhi puntati su di sé.

Uno dei miei scopi principali è sostenerla ed aiutarla a non dimenticare che è anche Donna, che rimane un individuo singolo del quale deve continuare o iniziare a prendersi cura.

I fiori di #Bach corrono in nostro aiuto lavorando sul corpo emozionale, quindi sul fulcro della gravidanza stessa. Ci sono fiori che consiglio per tutti i 9 mesi e oltre per aiutare a superare e gestire il cambiamento in noi e fuori da noi.

Il #cambiamento, la trasformazione, sono appunto situazioni che molto spesso tendono a creare emozioni contrastanti e dissonanti. Ci troviamo a dover accettare i cambiamenti molto veloci del nostro corpo, del nostro stile di vita, dei nostri rapporti, dei nostri spazi, della nostra stessa casa, del nostro umore e dei nostri ormoni. Cambiano le nostre paure e le nostre fonti di gioia.

Dobbiamo immaginare i fiori come note musicali che vibrano quando toccano le nostre emozioni disarmoniche e, portandole alla loro stessa frequenze, le accordano. Un periodo così ricco di cambiamenti può generare molto #stress e questo viene assorbito dal nostro bambino che, nel suo processo personale, si trova già ad affrontare le Sue paure e le sue emozioni.

La cosa meravigliosa della gravidanza è che, con grande onore  si può lavorare con 2 energie all’unisono, ma insieme saremo 3 e più l’energia si espande, più si amplifica. Utilizzare i fiori sulla mamma mi consente di passarli anche al suo bambino e semplificare ed armonizzare il suo difficile compito di rinascita sulla terra.

Uno degli errori più grandi che tutti abbiamo fatto è quello di immaginare il nostro bambino come un bebè privo di pensiero e coscienza, se solo sapessimo che dentro quel corpo si incarna un Essere Superiore non differente dal nostro, una Dea o una Divinità con il suo vissuto e che affronta le sue scelte verso una vita ignota, ci verrà molto più semplice dedicarci anche a lui/lei, lavorando su noi stesse e sulle nostre emozioni in modo da non ostacolare il suo percorso.

Il #bonding prenatale attraverso accurate meditazioni ci permette di creare un contatto ed un forte legame con questa energia che cresce dentro di noi, consentendoci di capirla e permettendoci di aiutarla. Inoltre, il contatto energetico della diade, va ben oltre quello fisico e permane per molto tempo anche dopo la nascita…significa entrare in connessione con il nostro bambino. Il percorso del bambino nell’utero influenza molto del suo futuro comportamentale, relazionale ed emozionale. In seduta, passo dopo passo, cerco di far comprendere e portare consapevolezza su questi aspetti che ritengo molto importanti per il futuro di tutti noi!

Inoltre in questi 9 mesi, abbiamo in ballo anche tutte le nostre emozioni, paure, shock, traumi del nostro passato che vengono amplificate e integrate nel bambini. Anche in questo caso oltre a un colloquio empatico e alle tecniche di riequilibrio psico emozionale, i fiori ci danno un grandissimo aiuto. Per quanto mi riguarda, grazie a #Bach e poi #Kramer, abbiamo tra le mani uno strumento veramente magico, io amo i fiori e ringrazierò sempre per il regalo che ci hanno fatto tramandando queste conoscenze.

Avremo quindi fiori che ci accompagneranno al parto armonizzando le paure, fiori in nostro soccorso durante il travaglio, fiori per il puerperio e per ogni momento in cui ne avremo bisogno.

I Fiori dati dopo il parto, equilibreranno immediatamente il trauma di nascita per il nostro piccolo …

Un’altra cosa che adoro portare alle future mamme è il #reiki, del quale parlerò in maniera più approfondita in seguito, una tecnica di guarigione energetica che anche in questo caso va a lavorare su entrambe le energie andando ad attivare il nostro guaritore interno e consolidando il legame della diade!

 

Ilaria Pellegrino

Operatore Olistico Materno Infantile

Lascia un commento

X
X